Le Canzoni Popolari Milanesi

 

 

 

Canzoni Milanesi dautore

Traduzioni di Georges Brassens

*I Mestieri

*La Mala

*LOsteria

*Ballate e storie damore

*Ninne Nanne e bambini

*Filastrocche e conte

La Guerra

 

La bella Gigogin

Varda Gyulai

Incoeu l lultim d

La mia morosa cara

El pover Luisin
La moglie di Cecco Beppe

 

 

 

 

 

 

 

 

La bella Gigogin

 

Ratapln, tambur io sento

Che mi chiama alla bandiera

O che gioia o che contento

Io vado a guerreggiar.

 

Ratapln, non ho paura

Delle bombe e dei cannoni

Io vado alla ventura

Sar poi quel che sar.

 

E la bella Gigogin

col tremille-lerillellera

La va aspass col so spingin

Col tremille-relillell.

 

Di quindici anni facevo allamore

Daghela avanti un passo

Delizia del mio cuore.

A sedici anni ho preso marito

Daghela avanti un passo

Delizia del mio cuore.

A diciassette mi sono spartita

Daghela avanti un passo

Delizia del mio cuor.

 

La ven, la ven, la ven a la finestra

L tutta, l tutta, l tutta insipriada

La dis, la dis, la dis che l malada

Per non, per non, per non mangiar polenta

Bisogna, bisogna, bisogna aver pazienza

Lassala, lassala, lassala marid.

 

Le bacia, le baciai il bel visetto

Cium, cium, cium

La mi disse, la mi disse oh che diletto !

Cium, cium, cium

La pi in basso, la pi in basso c un boschetto

Cium, cium, cium

La ci andremo, la ci andremo a riposar.

 

Ta-ra-ta-ta-ta-tam.

Torna allinizio

 

 

Varda Gyulai

 

Varda Gyulai

Che vgn la primavera

Varda Gyulai

Che vgn la primavera

Varda Gyulai

Che vgn la primavera

Se guardaremm in cera

Coi bombol e i cannon.

 

Varda Gyulai

Che vgn la primavera

Varda Gyulai

Che vgn la primavera

Varda Gyulai

Che vgn la primavera

Te mettm in caponera

A fa chicchirich.

 

Varda Gyulai

Che vgn la primavera

Varda Gyulai

Che vgn la primavera

Varda Gyulai

Che vgn la primavera

Te mettaremm su lera

A batt el formenton.

Torna allinizio

 

Incoeu l lultim d

 

Incoeu l lultim d

Doman l la partenza

Incoeu l lultim d

Doman l la partenza

Incoeu l lultim d

Doman l la partenza

Ciao morona tencia

Me tocca and sold.

 

Incoeu l lultim d

Doman l la partenza

Incoeu l lultim d

Doman l la partenza

Incoeu l lultim d

Doman l la partenza

Bisogna avegh pazienza

De quei che resta ch.

 

Incoeu l lultim d

Doman l la partenza

Incoeu l lultim d

Doman l la partenza

Incoeu l lultim d

Doman l la partenza

Sergn el resta senza

de tanta giovent.

Torna allinizio

 

La mia morosa cara

 

La mia morosa cara

La fa la filandera

La vgn a c la sera

Col scossarin bagnaa

La vgn a c la sera

Col scossarin bagnaa.

 

Col scossarin bagnato

Lee la sugava i occ

Ved sti giovinotti

Vederli and sold

Ved sti giovinotti

Vederli and sold.

 

Vederli and soldati

Vederli and a la guerra

Vedej casc per terra

Che pena che dolor

Vedej casc per terra

Che pena che dolor

Torna allinizio

 

El pover Luisin

 

On d per sta contrada

Passava on bel fioeu

E on mazzolin de rs

Lha traa in sul m poggioeu

Lha traa in sul m poggioeu

Lha traa in sul m poggioeu

 

E per tri mes de fila

E squasi tutt i d

El passeggiava semper

Dom per vedmm m

Dom per vedmm m

Dom per vedmm m

 

Vegnuu el cinquantanoeuv

Che guerra desperada

E m per sta contrada

Lho p veduu a pass

Lho p veduu a pass

Lho p veduu a pass

 

On d pioveva vers sira

Sciopavi del magon

Quand m rivaa ona lettera

Col brd de condizion

Col brd de condizion

Col brd de condizion

 

Scriveva la sorella

Del pover Luisin

Che lera mrt in guerra

De fianch al Castellin

De fianch al Castellin

De fianch al Castellin

 

Hinn gi passaa tri ann

L mort, el vedi p

Eppur sto pover coeur

L ch ancam per l

L ch ancam per l

L ch ancam per l

Torna allinizio

 

La moglie di Cecco Beppe

 

La moglie di Cecco Beppe

Landava in bicicltta

Ghe s stortaa el manuber

Lha faa ona piroltta:

 

bim bom bm

al rombo del cannon.

 

La moglie di Cecco Beppe

L andada a la Bovina

A gh scioppaa ona bomba

Sott a la camisa

 

Bim bom bm

Al rombo del cannon.

 

La moglie di Cecco Beppe

Faceva la tranviera

Lhoo vista laltra sera

In sul tram con la libera

 

Bim bom bm

Al rombo del cannon.

Torna allinizio

 

 

Torna allindice

delle canzoni